Senza categoria

Portofino

Il mediterraneo è senza dubbio uno dei simboli più influenti della cultura Europea e non solo. Un giorno in una passeggiata nel più famoso promontorio  della costa Ligure, rimasi fortemente attratto dalla bellezza delle sue acque cristalline come Ulisse dal canto delle sirene. In quel momento presi la decisione di catturare questa sensazione in una delle mie chitarre. Così nasce  la chitarra Portofino, come tributo ad uno dei gioielli naturali che rendono questo luogo unico nel mondo, catturando questo ricordo in una chitarra che porta il mare con se.

 

Uncategorized

La Prima Gutièrrez

L.Menfi

    Ecco la prima Gutiérrez! Sono i miei inizi nel mondo della liuteria. Con l’intenzione di sperimentare e imparare il mestiere nasce “L.Menfi”, una  grande chitarra acustica per un grande amico, che lo accompagnerà per la vita.

gutierrez_l_menfi_002gutierrez_l_menfi_0011

  Basandomi su un modello Martin, con alcune modifiche estetiche e di progettazione, ho impiegato il metodo di costruzione alla spagnola “manico passante”. Cedro, mogano, palissandro e acero sono i legni che ho usato per questa prima Gutièrrez.

 

Senza categoria

ANTIQUA

Tutto ha inizio dopo anni trascorsi immerso nei concerti, negli spartiti, e nelle registrazioni di musica di altri tempi. Tra chitarre barocche, liuti ed altri strumenti a pizzico dal suono quasi dimenticato, cresce la necessità di un qualcosa di nuovo.
Serve un registro di frequenze più ampio di quello che offre una chitarra tradizionale, senza rinunciare al suono e alla timbrica unica delle corde in budello.
Nasce così “Antiqua”, uno strumento che ha origine della richiesta del Maestro Mauro Bonelli, per portare avanti i suoi progetti musicali.

In esso troviamo 8 corde sulla tastiera e 4 bordoni. Le forme e le proporzioni derivano dalle chitarre ottocentesche di Gennaro Fabbricatore.

Uno strumento moderno per suonare musica antica.

Tavola in Abete sitka che garantisce grande ricchezza timbrica.
Pochi dettagli estetici per esaltare al massimo la qualità dei suoi legni.
Il Pau ferro, con cui sono realizzati il fondo e le fasce, dona alla chitarra, attraverso la lucidatura a gommalacca, caratteristiche nobiliari anche solo alla vista, e l’ebano esotico per una tastiera infinita per la quantità di tasti e di possibili combinazioni, acero e cedrella per il manico e la paletta, dà il culmine a un risultato dall’impatto elegante e raffinato.

Lo strumento può essere definito un insieme di prime donne, in cui i ruoli di re e regina sono ricoperti dal suono e dalla suonabilità.

Una chitarra per portarci indietro nel tempo. Per permetterci di godere di qualcosa di unico e che non deve scomparire: la musica.

 

Senza categoria

PINTA DELA

Per il mio amico Nicola ho accettato la sfida di realizzare una nuova chitarra a sette corde.
I legni utilizzati sono di prima scelta: si passa dal palissandro brasiliano Jacaranda per il fondo e le fasce, al pioppo marezzato per gli inserti, fino ad arrivare al raro cedro bianco con cui è realizzata la tavola.
Il risultato è uno strumento dal suono ben bilanciato, dolce molto presente nel registro dei bassi.
Dal punto di vista prettamente estetico, è nei dettagli che la chitarra dà il meglio di sé! Sono infatti presenti richiami alla tradizione della cultura sarda come la rosetta con pavoni, che si rifà alle decorazioni dei tappeti tradizionali, e come la pintadera intarsiata in corrispondenza del punto di giunta inferiore delle fasce. Anche la tastiera in ebano esotico contribuisce a donare allo strumento particolarità e movimento, senza però perdere in eleganza.
La storia della chitarra a sette corde ci racconta di viaggi intercontinentali dalla Russia al Brasile… e finalmente ora può portare con sé anche uno spirito diverso!

Pinta dela  “dipinge su se stessa”

 

Senza categoria

Acedro

Il mio sogno di sempre è stato avere una chitarra in acero… ma oramai. queste parole mi rimasero in mente il giorno che ho conosciuto  G. M. in un concerto al Castello d’Albertis.

Qualche mese dopo, iniziai un meraviglioso progetto di una chitarra in cedro con la tavola armonica in cedro!!!  la Chitarra “Acedro”

Una Chitarra nella cui ho voluto creare uno strumento che non lasci indifferente a chi la osservi.  La Cura dei dettagli  per arricchire la estetica però senza voler perdere la eleganza,  questa chitarra del colore del miele e con un suono oltre tanto dolce e naturale con la cui sono sicuro che G.M. troverà tra le mani quello che dopo tanti anni ha desiderato. Una chitarra che faccia parte di te, Grazie G.M. per la tua fiduccia.

 

 

 

Senza categoria

MG-9 “Mario Garrone”

 

-Salve,  mi chiamo Miguel Angel, ho letto il tuo libro e avrei un po di domande da farti!

Dopo avere incontrato casualmente Mario al Pittaluga ad Alessandria, la settimana dopo mi trovavo ad Acqui Terme per imparare il sistema di progettazione di chitarre di questo grande Maestro!

Il risultato… uno strumento con una timbrica ed un volume di livello veramente difficile da uguagliare… Uno strumento che ha sorpreso  per la sua qualità i maestri di chitarra di Genova che la hanno provata, e che ha trovato in Maria Silvia Groppo una fantastica compagna per la musica del Carlo Felice e del Quartetto Paganini Sivori!

Grazie Mario!  per le tu ricerche, per i tuoi insegnamenti, per la tua generosità e voglia di condividere il tuo sapere e cercare, per essere sempre disposto a metterti in discussione su quello che sai, e per vivere sempre con la curiosità di scoprire nuove cose e di migliorare.

 

 

Senza categoria

Kino

Mi faresti un baso? mi dispiace ma io faccio chitarre… se vuoi ti faccio una Guitarbass!!

E’ difficile fare uno strumento per un musicista e ancora più difficile per un musicista che fa anche il grafico, alcune indicazioni generali pero libertà nella creatività… Una nuova sfida che mi permette di aumentare le conoscenze e migliorare il mio bagaglio di liutaio. Cosi il Mio caro amico Nicola mi spinse alla costruzione di uno dei suoi sogni, un basso acustico che ora lo accompagna con le sue note mentre la sua dolce metà canta al suo fianco.

Uncategorized

Rufiana

La prima Gutiérrez classica! . Con la idea di fare un strumento per suonare i miei pezzi e avere un strumento di riferimento per far vedere il mio lavoro come liutaio nasce “Rufiana”
Una chitarra classica con la sensibilità e la espressione che ogni musicista vorrebbe per suonare nella intimità di casa sua.
Un strumento che vuole le coccole per sussurrare dolci melodie ma pronta per mettersi a urlare quando si vuole far sentire.

20170523_191904_hdr-01.jpeg

Uncategorized

Flamenco

Nella vita capitano cose belle, a me ultimamente mi capitano speso, questo anno ho vinto una borsa d’studio Madinter per andare a Spagna a costruire una chitarra tradizionale di flamenco, che ieri ho portato in una magnifica mostra di Liuteria Genovese al Castello d’Albertis. Pero la cosa più bella di tutto questo è che ora posso dire di aver finalmente un vero maestro di Chitarra e un nuovo e grande amico!!! Grazie per i tuoi preziosismi insegnamenti Paco Chorobo!
E ora chi vuole suonare flamenco a Genova non ha più scuse!!

20180606_130126-01

Uncategorized

UNDI

20171202_144132_HDR-01

Vi presento la mia ultima creazione -UNDI- esperimento ben riuscito che nasconde la sua potenza!
Una chitarra che piace sia ai chitarristi che ai fan di ” Stranger Things”

Grazie alla tastiera rialzata è più facile arrivare alle ultime note acute. In più l’inclinazione delle corde rispetto alla tavola armonica, favoriscono la vibrazione, ottenendo un aumento di volume! Con la dotazione dell’appoggia bracia, che si può montare o smontare a piacimento, non si smorza il suono al contatto dell’avambraccio e la chitarra si sfrutta al meglio.

Uno strumento molto equilibrato ed espressivo che da la possibilità di ottenere volume quando è necessario.

Tavola armonica in abete della val di fiemme, fondo, fasce e ponte in palissandro indiano, tastiera in ebano e manico in cedrella e la mia firma a forma di foglia in madre perla e abalone.
Vi aspetto in laboratorio per provarla! mi trovate nel “sotto sopra”

20171202_144831_HDR-01

Uncategorized

Sete di S.

20170718_165839-01

IL 26 di maggio del 2017 mi arrivò il messaggio di Mario De Simoni : ” il 22 Luglio _ il miglior 7 corde del mondo a Genova.” Iniziai subito una ricerca per confermare i miei sospetti, Yamandu Costa!!! Il giorno dopo, preso dalla follia e dall’illusione gli proposi a Mario: ma se io facessi una chitarra 7 corde in tempo per il concerto, vorresti essere coinvolto? (la vorresti una 7 corde… ) Magari gliela facciamo anche vedere a Yamandu!!! ha ha ha ha! Questa sarebbe stata la mia seconda chitarra classica, una 7corde in un quarto di tempo di quello di qui ho avuto bisogno per fare la precedente… Qualche giorno dopo ebbe inizio la scelta di legni e la ricerca di informazioni su chitarre 7 corde. Lunghe giornate, sere e fine settimane di lavoro per arrivare in tempo con uno strumento all’altezza in primis di un grande chitarrista come è Mario, e poi per la possibile prova di Yamandu. Come spiegare la fine di questa avventura.. la chitarra finita giusto in tempo, Mario molto felice con la sua nuova bimba e io, dopo aver visto Yamandu provarla, farmi i complementi e chiedermi più volte: questa è la tua seconda chitarra..? sono pieno di gioia e ho solo un pensiero, questo non può essere la fine della storia solo l’inizio! Vorrei ringraziare Mario per la fiducia che ha riposto in me, e per il aiuto nell’incontro con Yamandu. A Yamandu per la sua disponibilità, la sua umanità e perché la sua musica è per me un’ispirazione. “Impressionante musicista” A Carlos Juan Busquiel – Luthier per il suo corso di Liuteria e a Rodolfo Cucculelli Luthier, per i suoi consigli Ed specialmente a Chiara Lena, perché nessuna persona da sola può fare grandi cose.

IMG-20170723-WA0002-02